Effettuare un A/B test implica individuare l’opzione che tra due alternative produce i risultati migliori per il tuo business.
Per individuare il migliore risultato si devono effettuare dei test alle variabili delle campagne, delle call-to-action o delle landing page.
Sono molteplici le variabili che possono essere testate ma alcune determinano un investimento di tempo e risorse non necessario perché meno rilevanti rispetto ad altre che invece giocano un ruolo chiave.
In questo articolo presenteremo un elenco delle principali variabili che devono essere testate per realizzare delle call-to-action e delle landing page di successo.

Principali variabili da testare in una call-to-action

Il posizionamento di una call-to-action

Una delle domande più frequenti relative alle call-to action riguarda il loro posizionamento all’interno di una landing page oppure nel sito web.
Si deve prima di tutto considerare che il lettore legge da sinistra a destra e dall’alto verso il basso, quindi tentativi troppo azzardati potrebbero non portare al risultato sperato.
Fare degli A/B test e verificare quale posizione della call-to-action riesce a generare un maggiore numero di click è fondamentale per capire l’efficacia dei tuoi strumenti. Analizza una variabile per volta e individua l’alternativa vincente.

La grandezza della call-to-action

La grandezza della call-to-action dipende dal contesto della pagina in cui è inserita e dalle caratteristiche della call-to-action stessa. Ci sono varie tipologie di call-to-action dal semplice bottone a quelle più personalizzate e arricchite da immagini che rendono più interessante la pagina. Tieni in mente che non bisogna esagerare con le dimensioni e rischiare l’effetto opposto a danno del tasso di conversione. Effettuare un A/B test ti permette di individuare quale opzione è preferita dagli utenti e genera più click.

Colore della call-to-action

La scelta del colore della call-to-action determina prendere delle decisioni riguardo l’applicazione di un colore acceso che catturi l’attenzione dell’utente o la scelta di un colore che si adegui allo stile della tua pagina. Il dubbio può essere risolto effettuando un test per vedere quale scelta opzionale determina un numero maggiore di click.
Tieni a mente i seguenti consigli:

  • scegli un colore che sia in contrasto con il resto della pagina o sito web
  • scegli un colore che riesca a catturare l’attenzione del visitatore ma non esagerare
  • individua il colore che comunque mantenga un allineamento con lo stile attribuito al tuo brand.

Copy della call-to-action

L’utente sarà incentivato a svolgere un’azione se la call-to-action è precisa e diretta riguardo l’azione che il visitatore deve intraprendere. In questo caso effettuare degli A/B test permette di comprendere quale soluzione di copy è più in linea con il tuo audience.
Puoi applicare alla tua call-to-action diversi tipi di copy e non esiste una regola standard che ti permetta di individuare quale alternativa sia più performante. Solo tramite i test e l’analisi dei risultati può individuare l’opzione ottimale per le tue attività.

La grafica di una call-to-action

Il testo di una call-to-action è molto importante ma a volte si dedica troppa attenzione a questa variabile trascurando la variabile grafica.
La grafica in una call-to-action è fondamentale perché permette di rafforzare il tuo messaggio e lo rende più interessante agli occhi dei consumatori.
Vari sono gli effetti che si possono applicare e alcuni sono così innovativi da superare la classica visione della call-to-action come un semplice bottone.
Effettuare degli A/B test ti permetterà di individuare quale opzione viene maggiormente apprezzata dal tuo audience e di conseguenza genera dei migliori risultati.

Principali variabili da testare in una landing page

Cosa vuoi offrire nella tua landing page?

Prima di tutto bisogna capire quale offerta attira maggiormente l’attenzione dei consumatori generando un migliore tasso di conversione e trasformando i visitatori in leads interessate all’acquisto.
I test su questa variabile implicano delle scelte relative all’offerta da proporre al visitatore del sito web in cambio dei propri dati di contatto, come ad esempio un ebook, un webinar, un codice sconto o n possibili offerte. Il test permetterà di individuare quale opzione genera maggiori conversioni e sarà di grande aiuto per la scelta del contenuto da offrire ai visitatori.

Il copy della landing page

Effettua dei test del copy della tua landing page e identifica l’alternativa che genera un maggiore tasso di conversione.
Il copy può variare nella lunghezza del testo oppure nella forma, ad esempio crea dei testi scorrevoli e confrontali con testi ad elenco puntato e individua quello che viene maggiormente apprezzato dai visitatori.
Inoltre, è importante inserire quegli elementi che danno un valore in più al tuo testo come ad esempio le immagini e le opinioni di testimonials che incentivano l’attenzione dei visitatori.

I form della landing page

Se inserisci dei form dovrai necessariamente richiedere delle informazioni e valutare quali informazioni chiedere. I dati di contatto sono utili per fare una prima scrematura delle leads e concentrarti solo su quelle qualificate, ma per fare questo devi conoscere anche quali informazioni gli utenti non vorrebbero comunicare. Per questa ragione effettuare dei test aiuta a capire come impostare un form senza essere invasivi.
Altra valutazione da fare è se dare qualcosa in cambio all’utente per aver compilato il form o meno. È probabile che il visitatore si sentirà molto più motivato a lasciare le proprie informazioni di contatto in cambio di qualcosa ma non sempre è così. Effettuare dei test opzionali per analizzare il risultato di richieste di informazioni in cambio di contenuti e richieste di informazioni senza riconoscimento di un qualcosa in cambio, è fortemente consigliato.

Vuoi una consulenza personalizzata per la tua attività? Contattaci

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell'Informativa Privacy.

Al trattamento dei dati per l'attività di marketing.

LINEE GUIDA PER EFFETTUARE UN A/B TEST EFFICACE

LINEE GUIDA PER EFFETTUARE UN A/B TEST EFFICACE

Scarica la guida

Scarica la guida