Il settore turistico è sicuramente uno di quelli di maggiore diffusione e successo per l’email marketing, canale di promozione diretta di un’attività.

In questo settore, dove la competitività è molto alta ed i costi di marketing mediamente più elevati rispetto alla media, scegliere un canale marketing che garantisca risultati a budget minore è una priorità per qualsiasi catena di hotel, hotel singoli e bed and breakfast. E l’email marketing riesce difatti a garantire un basso costo ed un alto ROI.

Vediamo 5 semplici accorgimenti per migliorare i risultati delle campagne di email marketing per gli hotel.

1- Il mobile è più che fondamentale


L’utilizzo di dispositivi mobili nel settore turistico è molto alto. Fondamentale, ancora di più di altri settori, avere una comunicazione mobile friendly, per evitare di perdere pubblico potenzialmente interessato ai tuoi servizi. Ricordati di testare ogni invii non solo in generale per il mobile ma effettuando test specifici sui vari tipi di sistema operativo (Android, iOS, Windows Phone, etc). E’ inoltre importante avere una versione solo testo dell’email, in modo da migliorare ulteriormente i tassi di apertura e clic.

2- La grandissima importanza dell’oggetto


In questo settore è ancora più importante cogliere l’attenzione degli utenti. La concorrenza è alta, le email promozionali che si ricevono sono molte: dobbiamo dare quell’effetto “wow” capace di attrarre il destinatario. Messaggi brevi, diretti e personalizzati (fondamentale la segmentazione) sono da scegliere, mentre è da provare l’utilizzo di emoji nel titolo che aiutano ad aumentare i tassi di apertura.

3- Creatività e semplicità


Ottenuta l’apertura dell’email ora dobbiamo far sì che l’utente compia l’azione da noi desiderata. Vietato utilizzare troppo testo, diamo spazio alle immagini e a testi brevi e creativi. Inserisci offerte dedicate al tuo utente (analizzando prima le sue abitudini attraverso i dati a tua disposizione), se hai belle recensioni mettile in vista così come se hai offerte imperdibili. Importanti i colori: non inserirne mille, cerca di dare un’immagine chiara della comunicazione e di mettere bene in evidenza la CTA (call to action) in modo che l’utente la veda subito.

4- Presta particolare attenzione ai gusti dei tuoi utenti


Parti dalle loro abitudini per poi analizzare tutte le tue comunicazioni precedenti. Cerca di capire quali sono le email più aperte, quali soggetti hanno riscosso maggior successo, che tipologie di immagini hanno portato l’utente a compiere l’azione desiderata. Analisi di questo tipo sono fondamentali e permettono di migliorare le future comunicazioni.

5- Sbrigati ed aspetta


In inglese si usa dire “hurry up and wait”, che rende molto meglio l’idea. La preparazione della comunicazione deve sottostare a delle tempistiche e a dei tempi di reazione istantanei. Prova, riprova, controlla, verifica, analizza, tutto in maniera veloce e senza perdere tempo. Tempo perso significa occasione persa. Le statistiche (Campaign Monitor, ndr) dicono che per ogni dollaro speso in email marketing il ROI è di 44 euro. Imposta bene la tua campagna e poi i risultati arriveranno.

Vuoi una consulenza personalizzata per la tua attività? Contattaci

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell'Informativa Privacy.

Al trattamento dei dati per l'attività di marketing.